franca

luglio 19, 2010 § 11 commenti

Parla con il telecomando mentre ricama cagnolini a punto croce, si rimprovera ad alta voce quando fa un errore, un borbottio continuo, la schiena curva, le labbra strette nell’impegno, la retina che trattiene i capelli, il respiro affannoso. 300 metri quadrati, tre televisori accesi. Fiori finti, odori finti. Oggetti multicolori e multiformi appoggiati su ogni mensola, ogni ripiano. Per ognuno ha una storia anche per quelli che non le piacciono. E sono regali, sai com’è. Le campanelle di ceramica nella vetrinetta. Tre. Tre figlie, tre campanelle.

Oggi c’è il matrimonio di Sneijder. Ti dispiace se lo guardo?

Si alza, allontana, urlando un po’, i cani che l’adorano, esce in giardino a cercare i gatti per chiuderli in cantina, raccogliere pomodori. Prepara la cena, tre ciotole grandi e tre ciotole piccole. Per lei, una pesca. Chiude dietro di sè la porta della camera da letto. Inserisce l’allarme.

Annunci

§ 11 risposte a franca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo franca su ecudiélle.

Meta