sono caduta da sola o mi hanno spinto?

agosto 10, 2010 § 17 commenti

Non posso più stare qui, la realtà, questa realtà mi offende. Ne voglio un’altra. Mentitemi, ne voglio una in cui non ci siano i poveri che puzzano e parlano da soli alla stazione di Genova, in cui non ci siano panini con nomi di eroi dell’unità d’Italia, infradito-stivale, uomini stanchi con le spalle sfondate, incendi in Russia, wikileaks, Afghanistan, elezioni. Questa realtà fatta di geometrie astratte su traiettorie senza curve non la voglio più, ne voglio un’altra.

Voglio gettarmi via, affogare in una bolla profumata di sogni da aeroporto e di vacanze riparatrici di tutte le ferite slabbrate, vacanze cornucopie di speranze non avvizzite di emozioni più intense, di persone più nuove, di pensieri più lunghi. Voglio andare via dalla fame cannibale nascosta dentro sogni d’amore avvolti in parei dozzinali. Mi voglio dispensare dall’obbligo di vedere la maglietta informe e ingrigita stesa ad asciugare e di non riuscire a immaginare altro che l’uomo, il suo caffè in mutande che sostengono coglioni cadenti, la sua saliva impastata.

Mi dispenso dall’ultimo afflato di buone maniere che mi tengono ancorata a questo mondo di pali della luce e self-bar-self-bar, di dischi satellitari come aureole di angeli custodi di notti incubi e insonni, in città che respirano come il mare, che soffocano come un tentato suicidio.

Voglio sparire in un cartone animato di zucchero, voglio essere trascinata via da una corrente cristallina e non tornare più in mezzo alla sabbia sporca di piscio di bambino e chiacchiere di rolex e tennis club, affondare dentro le dita silenziose della posidonia, pezzo di bottiglia di birra di altre feste, trascinato sul fondo, riemergere tra mille anni, piccola e levigata e altra, sasso da massicciata nel buio fresco del tunnel, voglio essere il momento tra il tuo orgasmo e la mia scoreggia.

Mi siedo su questa sabbia, punto gli occhi verso est e non li chiudo fino a quando non sono diventati biglie di vetro.

Annunci

§ 17 risposte a sono caduta da sola o mi hanno spinto?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo sono caduta da sola o mi hanno spinto? su ecudiélle.

Meta