km 81, casa cantoniera in buono stato di conservazione

agosto 25, 2010 § 3 commenti

Per favore non restaurate i muri scrostati con intonaci muffa resistenti dai colori sgargianti.

Servono gesti delicati, precisi e continui per conservare e coltivare i segni, le croste, le rughe, le decadenze, le cicatrici, le cedute, le cadute che il tempo lascia su case e corpi, spazi vuoti e pensieri.

Annunci

§ 3 risposte a km 81, casa cantoniera in buono stato di conservazione

  • aurea ha detto:

    sei gentile, perché riesci ad usare il “perfavore”. i muri sgargianti fuori da burano e mazzorbo sono criminali.

  • Andreoide ha detto:

    Oh. Era la calce, invecchiava così, come i mattoni o i sassi.
    Ora sono cemento e promesse difficili da mantenere: polimeri adesivi, cromatici, impermeabilizzanti, sigillanti, ecc; ricordano certi lifting.
    Un alfiere calcareo

    • elena ha detto:

      aurea può confermare: a Venezia non c’è polimero che resista, Venezia è una promessa mantenuta di degrado. Sarà il troppo salso ma anche il troppo amore che corrode.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo km 81, casa cantoniera in buono stato di conservazione su ecudiélle.

Meta