sono una gran cagacazzo invidiosa e avrei bisogno di trombare per rilassarmi un po'

settembre 26, 2010 § 29 commenti

detto questo, a Rafaeli, chiunque egli sia, che si pone domande sul significato del rito di santa riva, vorrei chiedere di riflettere sul fatto che forse nel tempo che fu, i premi venivano assegnati a blog ma adesso sono assegnati a personaggi di friendfeed. Non vado a controllare, ma non credo che tra i vincitori ci sia gente che non caga friendfeed, che se ne sta per i cavoli suoi e scrive. Magari mi sbaglio, è possibile. Ma ho l’impressione che se non socialcosizzi significa che non stai alle regole e quindi a loro non piaci.

Come per la nostra malformata democrazia, non è solo il sistema elettorale che ha colpe ma anche come si formano i candidati. Chi è eleggibile. Le liste insomma. Tra i blog candidati ce ne sono alcuni che seguo e credo scrivano una cosa ogni due mesi. Con 5 commenti. Però su ff hanno visibilità. Questo basta.

Nell’Italia dove chi grida più forte vince e il Santoro di turno ci guadagna, la blogosfera rappresentata a riva ne è il ritratto più somigliante. È un mondo di like. Detto questo, condivido la sua, di Rafaeli, visione di un emisfero, piuttosto che di una palla.

Annunci

§ 29 risposte a sono una gran cagacazzo invidiosa e avrei bisogno di trombare per rilassarmi un po'

  • rafaeli ha detto:

    E cosa ti devo dire: non lo so. Può darsi sia come dici tu. Non ho FF, non ho FB, non ho neanche i CD, oramai. In ogni caso secondo me il fattore TV conta di più: sei passato in tv una volta? anche di striscio a fare figure di cacca come quello di Spinoza? Vinci. Come i ciechi a Sanremo.

    • elena ha detto:

      i balbuzienti di xfactor?
      Io sono così merda che su ff non ci sto più ma ci mando i feed rss del blog. su fb ci sto eccome ma non mi preoccupo di farmi amici o farmi candidare.
      I blog (anche quelli con la malefiche piattaforme di splinder e libero!) sono la dimensione di conversazione che prediligo. Su ff non ho retto. Sono asociale anche nel virtuale.

  • L'89 ha detto:

    Impressione esatta. FF se la ruleggia, lì.

  • la Volpe ha detto:

    io dico solo che friendfeed non so neanche cosa sia

    leggo quel che mi va e faccio quel che mi va
    anche questa in fondo è libertà ^^

  • catepol ha detto:

    come non essere daccordo con entrambi (si, detto da una che, se voleva, poteva “manovrare” il friendfeed voto per sè…ma non ha voluto proprio per stare a guardare che succedeva)

  • catepol ha detto:

    sticazzi soprattutto (nel senso che il gioco è bello finchè dura poco e questo si ripete ogni anno, puntualmente)

  • andreaC ha detto:

    cioè ci sono dei premi per i blog più… più… letti? belli? interessanti?

    mamma.vivo sulla luna, io.

  • andreaC ha detto:

    ma, regalano cose? tipo che ne so, tostapane o altro?
    no, perché il mio, di tostatapane, l’ho fatto fuori l’anno scorso in un tentativo di suicidio uscito male…mi servirebbe proprio.

    • elena ha detto:

      non ricordo con chi ma ricordo di aver discusso se è possibile suicidarsi con un cellulare, cioè gettarlo in acqua mentre ti fai il bagno. O mandare un sms sotto la doccia.

      regalano solo fama, e neanche tanta. i soldi devi averceli già.

  • andreaC ha detto:

    Oh, beh, guarda, se si è goffi come me, ci si può suicidare anche con un piatto di spaghetti.

    peccato. io non vincerò mai. uff.

  • andreaC ha detto:

    che cara, sei.
    sono commosso.

  • diegodatorino ha detto:

    “Non vado a controllare, ma non credo che tra i vincitori ci sia gente che non caga friendfeed”, controllo per te: sì ci sono.

  • ms.spoah ha detto:

    Volevo solo dire che dopo mamma mia? ci stava bene let me go, let me go. L’ho detto.

    Is this the real life?
    Is this just fantasy?
    Caught in a landslide
    No escape from reality
    Open your eyes
    Look up to the skies and see
    I’m just a poor boy (Poor boy)
    I need no sympathy
    Because I’m easy come, easy go
    Little high, little low
    Any way the wind blows
    Doesn’t really matter to me, to me

    (Bohemian Rhapsody)

  • Ubi Minor ha detto:

    sei bella, elena? No me lo chiedo davvero. Anzi, te lo chiedo davvero.

  • Niki ha detto:

    Non credo tu sia una cagacazzo invidiosa, però non capisco il senso di questo post, sinceramente.
    Tu dici che “Non vado a controllare, ma non credo che tra i vincitori ci sia gente che non caga friendfeed, che se ne sta per i cavoli suoi e scrive. Magari mi sbaglio, è possibile. Ma ho l’impressione che se non socialcosizzi significa che non stai alle regole e quindi a loro non piaci”. Non credo sia così, si tratta soprattutto di visibilità, di mode del momento, di modalità di lettura che cambiano. C’è chi aggrega su Facebook, c’è chi lo fa su FriendFeed, ci sono quelli che lo fanno su entrambi e quelli che postano i link su Twitter, i blog vivono di reshare.
    E soprattutto c’è anche chi sta sul cazzo al mondo intero e per questo non verrà mai candidato né votato, nonostante si preoccupi di postare e aggregare su ogni medium disponibile.
    Inutile girarci intorno: i rapporti si costruiscono attorno a delle relazioni, anche personali. I blog non sono più da tempo i luoghi più adatti alle conversazioni, che avvengono meglio in “piazze” pubbliche, dove non esistono padroni di casa, né ospiti.
    Non è questione di gridare più forte, è solo questione di scelte e di bravura (ebbene sì) nell’usare certi strumenti.

    • elena ha detto:

      Vedi niki, ti darei ragione se non fosse per un dubbio che mi resta.
      In Italia io non sono niente, non valgo un cazzo, un lavoro non l’avrei mai trovato perché sono una spacca palle incapace di tessere relazioni, mettere like quando serve (anche in un ufficio o in un dipartimento) e non vedo, non concepisco la visibilità come fine e nemmeno come mezzo se questi sono i mezzi.
      A londra, il mio lavoro ha senso, è utile a qualcuno, tessere relazioni non significa stare dentro a gerarchie, non devo essere simpatica a nessuno ma professionale, posso essere una stronza cagacazzo ma se faccio bene il mio lavoro, il mio lavoro prende visibilità da sé. Il contenuto vale molto molto di più del contesto. Molto di più.
      Fine. Trai tu le dovute conclusioni del caso.

      Io comunque trovo i social network noiosi. Mentre intesso sempre più relazioni (anche non virtuali) solo ed esclusivamente attraverso lo strumento del blog, e conosco blog e blogger che chi sta su ff e fb non vede, semplicemente non vedete più niente se non sta su ff.
      Ripeto quello che una volta una mia amica, donna splendida e appassionata e molto concreta e molto saggia mi disse: “non leggo i giornali perché non voglio che qualcuno mi dica cosa è importante”.
      E comunque sono stanca di questo argomento, se mi ricommenti non risponderò non perché non ti consideri degna di una risposta ma perché questo argomento è deprimente. Catepol e Gigi forse ti sapranno articolare meglio quello che per me è solo il fastidio e la lagna di chi si sente sempre esclusa da un entourage che però non condivide, io sono antipatica geneticamente. E poi scrivo male, mi arrabbio. E soprattutto odio i complimenti. Io odio il concetto di complimento. Farlo e riceverlo.

      Perché un blog splendido come Misskappa passa del tutto inosservato da ff?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo sono una gran cagacazzo invidiosa e avrei bisogno di trombare per rilassarmi un po' su ecudiélle.

Meta