lunga vita al raso bianco fuori dalle chiese

settembre 28, 2010 § 18 commenti

Ogni tanto faccio colazione con mia sorella la mattina, prima che lei imbocchi la statale e io chissà cosa. Attraversiamo il traffico irrazionale di questa città dove si prende la macchina anche per andare dal letto al cesso.
Ci lega una corrente profonda di giorni passati insieme, in quasi totale simbiosi, inventata da chi ci ha voluto trattare come gemelle. Parliamo di niente davanti a caffè e cappuccini e giornali, le parole con lei sono la materialità che mi porta a terra e lì mi tiene e io ne ho molto bisogno.

Dall’altro lato del bancone un uomo mi guarda, forse notando che non rientro nei dogmi estetici inscritti sulle vetrine dei negozi del centro, capisaldi del riciclaggio di soldi della mafia e portinerie di giri di prostituzione di semi-lusso. Quell’uomo mi fa paura. Gli uomini di questa città mi fanno paura. Sono superficiali. E quando non sono superficiali sono noiosi. E se non sono superficiali e noiosi sono pieni di sé. E quando non sono nessuna di queste cose sono dei cessi mostruosi, impresentabili, postini ingrigiti e nani che puzzano di sudore, con le guance cadenti.

Ogni sera e ogni mattina io prego un dio che non esiste perché mi dia la forza di resistere alla paura di restare sola, di resistere alla follia di chinare la testa come vacca al macello, chihuahua in borsetta, di fronte a uomini così. Devo resistere ancora solo due giorni.

Annunci

§ 18 risposte a lunga vita al raso bianco fuori dalle chiese

  • massimo ha detto:

    cessi mostruosi, impresentabili, postini ingrigiti e nani che puzzano di sudore…
    Dall’altro lato del post una donna mi guarda, forse notando che non rientro nei dogmi estetici inscritti sulle vetrine dei negozi del centro…

  • massimo ha detto:

    e perchè le tue dovrebbero essere preferenze e quelli degli altri superficialità?

    • elena ha detto:

      il mondo è bello perché io scrivo “a” e tu ci leggi quello che vuoi.
      si potrebbe andare avanti così e combattere la noia in eterno ma (la la la la) sono una merdina che evita i conflitti.

  • massimo ha detto:

    ottima soluzione (filosofia napoletana: inutile sbattersi più di tanto se sai già che comunque non si arriva da nessuna parte).

    Ci rimane la noia.

  • ms.spoah ha detto:

    Pensavo che per me i Ken di Barbie sono dei cessi mostruosi :-D
    E le paure? Al buio una corda può sembrare un serpente (filosofia orientale spicciola :-D )

  • elena ha detto:

    e i ken non hanno nemmeno il pisello!
    il bar era molto illuminato. non c’erano dubbi. Io so cosa voglio e non lo trovo in questo posto. Non è un problema mio ma del posto.
    a londra non ho mai paura.

  • ms.spoah ha detto:

    londra come arb, approssimativamente?

  • AnalfaOmega ha detto:

    “Non è un problema mio ma del posto.” Anch’io ci ho provato, a decidere così. Non ha funzionato. Ma non aveva funzionato nè manco a pensare il contrario. Se appena trovo una soluzione ti avverto. Fai anche tu lo stesso?

    • elena ha detto:

      Animum debes mutare non caelum.
      Certo, ma la differenza tra una merda di provincia di 50mila abitanti ignoranti e depressi e deprimenti, in cui non ho legami e vivo in un loculo senza macchina per fuggire la sera e londra dove non solo non posso farti l’elenco di quello che è a mia disposizione per non suicidarmi di noia e cinismo, ma ci sono legami forti, identità professionale, e soprattutto, contatti quotidiani con esseri viventi e pensanti, questa differenza non cambia l’anima ma certamente cambia l’aria che quest’anima respira

  • AnalfaOmega ha detto:

    Ti capisco, o ho la presunzione di pensare di capirti. Quello che mi succedeva era vedere passare visi volti luoghi colori sapori, vuoti o pieni che fossero non cambiavano la percezione della mia vacuità o pienezza. Facendomi rendere conto che spesso trovavo ciò che sapevo di trovare, che volevo trovare in un dato momento.
    Bello leggerti, btw.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo lunga vita al raso bianco fuori dalle chiese su ecudiélle.

Meta