cartoline da Porto

gennaio 21, 2011 § 10 commenti

.
Questa casa, due stanze, soffitti altissimi e grandi finestre, i pavimenti di legno con le assi larghe, questa casa è, per caso, per assurdo, per miracolo, l’evidenza, inaspettata che forse sono stata capace, per una volta almeno, di vedere e scegliere una cosa bella.

E. mi aveva insegnato, mi aveva rivelato di me che non lo sono, capace. Che tutto ciò che indico con il dito “questo?” è dozzinale, privo di spessore, di bellezza, che sia effimera o stratificata con i gesti che l’avevano creato, io non so vederla. Mi aveva dimostrato che sono priva di gusto in tutto, incapace di accostare o raccontare oggetti o eventi o uomini e donne e idee e sogni in modo da rivelarne la mutua bellezza. Che sono capace di affossare la luce e il buio e tutti i colori in un piatto grigio ikea.
Mi chiamava la strage delle illusioni. È una professione come un’altra.

Di ogni cosa io noto solo i dettagli spiacevoli, quello che manca, quello che non importa perché è inutile che importi. Di ogni cosa vedo l’errore, il buco nelle calze, l’angolo in cui la vernice è saltata, la sbavatura della penna, l’errore di ortografia.

Per lungo tempo con ossessione e ancora oggi a volte, ogni dipinto che vedo è l’occasione per osservare da vicino le pennellate, una ad una, senza interesse per il resto, voglio capire la direzione del pennello e della mano che lo accompagnò, da che lato si inclinava la testa, se la luce infastidiva gli occhi, mi interessa scoprire com’era e dov’era il fotografo quando scattò, se sorrideva, gli scappava da pisciare.

Cerco così di vivere la vita degli altri, perché sono priva di affetto ed empatia e cerco di trovare in queste curiosità un momento di tregua dall’egoismo volgare che mi pervade come un veleno o come l’antidoto a chissà quale veleno.

A Porto io ho visto la bambola con le stigmate, le mosche morte e la carcassa di un gambero. E un vecchio che fa la calza.

Annunci

§ 10 risposte a cartoline da Porto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo cartoline da Porto su ecudiélle.

Meta