ma scusa, credi che in otto anni di transazionale io non abbia sfondato in tutti i suoi orifizi la questione genitoriale? e la questione sorellale? quella parola non esiste

marzo 1, 2011 § 6 commenti

.
Positivi effetti della rivoluzione neoliberista e new labour, della crisi economica, della povertà che graffia, io compro a poco prezzo libri e DVD di seconda mano abbandonati ai charity shop da chi ha creduto di essere interessato al cinema di qualità e poi ha cambiato idea quando l’hanno sbattuto fuori di casa e il trasloco verso il nulla non contemplava il trasporto di cultura.

Mi fa sentire eticamente, economicamente ed ecologicamente responsabile e comunque sul Mac non riesco a trovare un buon client peer to peer o di torrent e quindi non posso fare come voi altri fortunelli che scaricate l’universo in media definizione.

Oltre a due Gabriel Garcia Marquez della Penguin, edizione anni 80, a 2 sterline l’uno, ho trovato anche Copia Conforme e Central do Brasil, 3 sterline l’uno. Considerato che il BFI mi costa minimo 5 a botta e la temperatura esterna è tornata prossima allo zero e piove, il mio sabato sera sono io sul divano e il portatile in braccio.

Del DVD di Copia Conforme la cosa importante è il making-of dove c’è Juliette Binoche che, struccata e con i capelli sciolti, è la donna più donna che ho visto nella mia vita, anche se in questo film ha il fianco un po’ sfondato che non le dona. Lui è belloccio e recita male ma ho avuto l’impressione che la cattiva recitazione sia protagonista voluta in questo film. Della trama sapete tutto, arrivo tardi, non vi dico niente di nuovo, c’è chi lo fa bene, leggete loro (1, 2, 3 e ogni tanto, ma sempre magistralmente 4). A me interessa la riflessione sullo sguardo che Kiarostami fa attraverso il film.

Combinando le interviste a Kiarostami e Luca Bigazzi con la visione del film capisco quanto sia artificiale, volutamente artificiale (cioè filmico) guardare in uno schermo le facce e i corpi di due persone che parlano e camminano verso di te. Bigazzi cammina all’indietro mentre li inquadra. Ma tu non cammineresti all’indietro. E allora? Cosa stai guardando? E loro, cosa guardano mentre camminano? Quando James si guarda allo specchio che non c’è cosa guarda?

Poi c’è la scena in macchina dove Lei racconta della sorella che quando sente il marito balbettare il suo nome le sembra di ascoltare in quel balbettio una canzone d’amore. E James le dice che lo sguardo della sorella cambia il valore di quell’uomo discreto e insipido. L’amore nello sguardo come un’energia. Lo sguardo pone valore sulle cose, le persone. Kiarostami, che è un genio, esplicita questo cambio di direzione dello sguardo tra soggetto e oggetto in un piano sequenza. Non gli serve altro. (Pasolini, quando torni?)

Me ne sono ricordata quando, il giorno dopo, ho visto una copia conforme di Bobby Brown che ballava da solo sulla terrazza del RFH. Ho pensato che fosse un idiota esibizionista in cerca di attenzione.
Poi mi sono accorta che idiozia uguale esibizionismo, esibizionismo uguale idiozia è un valore mio, moralismo mio, mano schiacciata sulla testa e sulla bocca, chiedere senza ricevere fino a quando impari a non chiedere. Desiderare senza chiedere fino a quando impari a non desiderare.

Bobby si stava facendo i cazzi suoi. Ho ritirato lo sguardo, rimesso il bazooka nella custodia e sono tornata a farmi i cazzi miei. E il fastidio che lui e il suo balletto mi davano, la voglia di prenderlo a calci e urlargli di smettere si sono sciolti in una morbidezza di viscere.

Di Central do Brasil parlo un’altra volta.

Annunci

§ 6 risposte a ma scusa, credi che in otto anni di transazionale io non abbia sfondato in tutti i suoi orifizi la questione genitoriale? e la questione sorellale? quella parola non esiste

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo ma scusa, credi che in otto anni di transazionale io non abbia sfondato in tutti i suoi orifizi la questione genitoriale? e la questione sorellale? quella parola non esiste su ecudiélle.

Meta