Mostly what we encounter in our lives are strangers and how you relate to strangers is actually more telling about you than how you relate to friends*

aprile 19, 2011 § 4 commenti

 
Bambina che giochi con le amiche più piccole, e da lontano sembri già la donna che covi dentro, occhiali da sole sfumati, viso allungato, capelli intrecciati sotto la cuffia bianca, insegnami ancora, come ci si sente ad addormentarsi con l’eccitato presagio del giovedì pomeriggio quando ballerai lady gaga alla festa con i compagni di scuola e resterai scalza e senza fiato, in testa il domani come pensiero reale.

Punkabbestia dal cappello similcubanrivoluzionario, i tatuaggi cattivi e i piercing d’ordinanza, che ti baci con la fidanzata anch’essa conforme alle linee guida dell’artistaattivistachil’hamaivista, insegnami a ridere come una primula vestita di rosa, a essere più e più cose, anche questo e anche quello, ibridazione di possibilità, e niente di speciale.


*

Annunci

Tag:,

§ 4 risposte a Mostly what we encounter in our lives are strangers and how you relate to strangers is actually more telling about you than how you relate to friends*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Mostly what we encounter in our lives are strangers and how you relate to strangers is actually more telling about you than how you relate to friends* su ecudiélle.

Meta