voglio rinascere tumore nei tuoi polmoni*

maggio 9, 2011 § 6 commenti

 
Sei una deviazione geografica piccola lungo la linea ferroviaria che percorro ormai a occhi chiusi, ma tu mi regali una deviazione più ampia, dalla convenzione di me stessa, dai lavori forzati dell’introspezione, dall’artificio dell’immaginazione, dai se e dal sé. Puttan-tour rosselliniano nel paesaggio a colori pastello, lo zuccherificio assistenziale, l’insiemistica dell’assistito, entrare in autogrill senza passare per l’autostrada, la sopravvivenza della keglevich ai frutti di bosco dietro al bancone del bar gestito da archivi umani di difficile smaltimento.

Puttan-tour nella mia paura di non importare e nel desiderio di importare di più, nel bisogno di sapere cos’è vero e cosa è falso e quanto dura, mentre ti osservo guidare, adidas sul cruscotto, imparo da te che non importa, che l’imene tra l’uno e l’altro non esiste, quella verginità non mi serve. Tu sei quello che c’è tra tutto quello che c’è, sei l’inutilità della domanda, l’indifferenza tra copione e fuoriscena, il momento di verità quando la realtà tangibile incontra il desiderio che non sapevo di avere e poi scompare, punto lontano da inseguire se non preferissi restare qui, tra le tue cose, né più né meno di quelle, in quest’automobile parcheggiata tra le ortiche e il fieno a recitare ad oltranza con te copioni da documentario: una sciarpa che cade, la donna rovinata, l’uomo deviato, interno giorno, abitacolo renault.

Siamo così belli, esseri narranti e narrati, così bisognosi uno dell’altro per poterci raccontare, aggrapparsi per non lasciare tutto al caso, così arruffati a cercare logiche inesistenti o spiegazioni rassicuranti, per giustificare la nostra diversità dal mondo animale e inanimato, ci crediamo incapaci di vivere senza una verità durevole o una bugia credibile oltre il velo della realtà che non ci basta mai. Possiamo sforzarci di abbandonare tutti i conformismi e gli anticonformismi, ma finiamo inevitabilmente con il mettere un nome, etichetta, prezzo e saldo che risponda per noi alla domanda: che ci faccio io qui con te?

E se la risposta fosse un suono, un colore?
 
 

*o timore? come c’eravamo messi d’accordo?

Annunci

§ 6 risposte a voglio rinascere tumore nei tuoi polmoni*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo voglio rinascere tumore nei tuoi polmoni* su ecudiélle.

Meta