navigazione

luglio 23, 2011 § Lascia un commento

 
Barche perse in un oceano di cui non conosciamo le dimensioni, forse è grande, forse è una pozzetta, tenerci stretti l’uno all’altra non ci condurrà in porto. C’è anzi il rischio di affondare in due.
E chi l’ha detto che siamo nello stesso oceano?

Il senso di colpa è un facile rimpiazzo quando manca direzione e senso dell’orientamento. Ma il movimento è inevitabilmente retrogrado. E allora no, ti incontro là, dove mi racconti di come ti sei fottuto le rotule o hai smesso di leggere, e io l’incidente di sci e i mesi senza casa.
Ti vedo uscire dalla porta e non più.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo navigazione su ecudiélle.

Meta