ti amo, ma il tuo braccio destro mi fa schifo, tagliatelo (cit.*)

febbraio 4, 2010 § Lascia un commento

Funziona così.

Se ti “innamori” (metto le virgolette ché ancora non so come sostituire questo verbo con qualcosa di più consono al mio cinismo) di qualcuno/a, ricordati che quello che vedi è quello che è: non puoi ad un certo punto chiedere a quello/a di cambiare, anche solo di cambiare qualcosa. Non vale. È tradimento.

Se uno/a viene verso di te con buone e sessuose intenzioni guardati bene allo specchio perché quello che vedi è quello che vede lui/lei. Non puoi ad un certo punto cambiare o cambiare le regole del gioco. Se eri uno stronzo interessato ai soldi e al sesso e poi diventi uno in cerca di una famiglia, non vale. Se eri una donna libera e indipendente, non puoi ad un certo punto incazzarti se lui ti chiama solo per portarti a letto o piangere delle sue altre amanti. È tradimento.

PS: Io il film di George non l’ho visto ma l’opinione di Fata sul film è la stessa di mia sorella e io a mia sorella voglio un gran bene e adesso ho una conferma in più del perché mi piace anche la Fata.

* http://www.jacopofo.it/libri/estratti/tiamo1.html

Annunci

Tag:, , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo ti amo, ma il tuo braccio destro mi fa schifo, tagliatelo (cit.*) su ecudiélle.

Meta